ALLA SCOPERTA DI ROMA

admin

01 Luglio 2020

Nessun commento

R oma racchiude in se molte epoche, come quella medievale, rinascimentale per passare poi alla barocca fino a giungere a quella dei secoli XVIII e XIX. Le spettacolari scenografie della città eterna, ricche di atmosfera e fascino permettono di immergersi in un vero e proprio viaggio nel tempo ricco di simboli e testimonianze dell’impero romano.

Una vita intera non sarebbe sufficiente per vedere tutti i palazzi, le chiese e i monumenti che Roma ha da offrire, di seguito però una piccola proposta dei luoghi preferiti più vicini alla nostra struttura

Piazza Santa Maria in Trastevere

Si trova tra via della Lungaretta e Piazza di S.Callisto e si può considerare il cuore del rione Trastevere. Deve il suo nome alla Basilica, uno dei gioielli medievali di Roma e e tra le basiliche più antiche della capitale. L’armonia architettonica della fontana e degli edifici in stile tardo medievale, uniti agli stretti vicoli che la circondano rende questa piazza unica nel suo genere.

Basilica di Santa Cecilia

È una delle Basiliche più belle d’Italia. Celebra la patrona della musica e ricorda il martirio di una giovane donna romana convertitasi al cristianesimo nel 230 d.C.

Il Gianicolo

È uno dei colli più alti della città. Dopo l’Unità d’Italia, fu adibito a memoriale del Risorgimento italiano, grazie alla realizzazione del Monumento ai caduti. La costruzione forse però più scenografica è la Fontana dell’acqua Paola, mostra terminale dell’acquedotto omonimo, ripristinato tra il 1608 e il 1610 da Papa Paolo V Borghese. Se si sceglie di salire al Gianicolo, ottima idea è farlo alle 12:00 in punto quando tre soldati caricano un cannone e sparano un sonoro colpo che risuona in tutta la città.

Campo de' Fiori

È una delle piazze più famose di Roma, é anche una delle zone più affascinanti, con i suoi mercatini di giorno e i suoi ristoranti e locali sempre affollati di sera. la piazza nell’antichità era anche il luogo dove si tenevano le esecuzioni capitali, come oggigiorno ci ricorda l’imponente statua di Giordano Bruno al centro della piazza. Questo famoso filosofo fu bruciato nella piazza nel 1600 con l’accusa di eresia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.